Osa – Leone XIII 48-61

Partita dai tanti volti quella disputata stasera nel “tempio” di via Copernico:
il volto della buona partenza nel 1° quarto (pur senza il mattatore “tentacolare” usato sabato scorso) e chiusura del 2°;
il volto delle lunghe pause di grinta e attenzione, tra la fine del 1° e l’inizio del 2° quarto;
il volto della “sparizione” totale della voglia di lottare nel 3° quarto (consegnato colpevolmente agli avversari, capaci di segnare la bellezza di 25 punti);
il volto di chi entra infine nell’ultimo periodo con la voglia di “vendere cara la pelle”.
E così, pur avendo vinto 2 quarti e pareggiato l’ultimo, il risultato è nel complesso giusto, e punisce gli abituali (ed eccessivi) cali di tensione di un gruppo che comunque pare in crescita e che ha almeno rimediato alla figuraccia patita nel girone di andata.
(AF)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *