Anche questo derby è nostro

Basketown – Social Osa 74-85
Social Osa : Lucchini 5, Finzi 23, Verucchi 15, Bauyon, Airoldi 2, Della Flora 2, Sebastiani, Riggi, Pannella 11, Ghiandoni 9, De Bernardini 9, De Marzi 9. All. Avantaggiato Vice all. Maifredi

In una Secondaria fin troppo “caliente”, con un clima da stadio per colpa dei supporters delle due compagini, portiamo a casa una vittoria molto sofferta.
Ci presentiamo con qualche defezione nel settore dei lunghi ma sappiamo che i sostituti saranno pronti.
La partenza è tutta dei padroni di casa: giocano veloci in transizione e ci trovano spesso impreparati. Tirano con percentuali da 3 punti decisamente apprezzabili e ci pressano con “cattiveria” agonistica. Noi non sembriamo pronti. Dopo una necessaria strigliata dalla panchina, apparentemente entriamo in partita: a fine quarto saranno solo 3 i punti di svantaggio. Nel secondo parziale Basketown continua a giocare ad un ritmo indiavolato e noi a poco a poco ci riaddormentiamo. Come in altre partite, poco gioco di squadra ma soprattutto difesa poco aggressiva. Loro riescono ad interpretare meglio il metro arbitrale e spesso catturano rimbalzi in attacco potendo avere secondi/terzi tiri. All’intervallo lungo siamo sotto di 13 avendo già subito 45 punti! Le facce dei ragazzi che tornano in spogliatoio non sono molto serene….. ma durante la pausa succede qualcosa. Rientriamo più concentrati e grintosi. Partiamo subito con difese più pronte e aggressive: finalmente siamo in partita. Un parziale ci riporta velocemente a dimezzare lo svantaggio, ma purtroppo un paio di distrazioni evitabili ci riportano a – 12 a metà terzo quarto. Ed è qui che forse vinciamo la partita. Siamo bravi a non cadere nello sconforto. Sappiamo che la partita è lunga e, nonostante ancora qualche errore difensivo, a poco a poco torniamo a contatto (-2 a fine parziale). Abbiamo alcuni giocatori con problemi di falli ma grazie all’apporto della panchina siamo riusciti a completare la rimonta. L’ultimo quarto si mantiene in equilibrio fino a circa 3 minuti dalla fine: l’intensità sale e noi siamo bravi a giocare di squadra prendendo tutti i tiri dopo aver trovato il compagno meglio piazzato. Anche Basketown ha problemi di falli ed il loro roster più risicato ci favorisce sul finale. Il nostro vantaggio conclusivo si amplia fin troppo perché i padroni di casa sembrano aver finito la benzina e noi siamo precisi dalla lunetta quando provano la via del fallo sistematico.
Bravi, bravi. Per completezza di informazione segnalo che buona parte della partita, ma soprattutto gli ultimi minuti, il nostro quintetto era composto da 4 ragazzi del ’99 e di 1 del 2000. E siamo molto orgogliosi di questo.
(EF)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *