Addio sogni di Gloria……

Osa 52 Cassina 55

Si infrangono sullo scoglio Cassina le speranze di arrivare al tabellone per i nostri Under 16.
Per riuscire ad ottenere ancora i playoff si dovrebbe avverare una concatenazione di eventi favorevoli degna di una profezia di Nostradamus.
Cha la giornata fosse quella da mare in burrasca si e’ capito sin dalle prima battute della partita, con gli ospiti molto piu’ grintosi e convinti dei nostri atleti.
Forse i ragazzi hanno pagato un po’ la pressione della gara da ultima spiaggia, ma se si vuole andare avanti in questa competizione si devono fare i conti anche con questo tipo di situazioni ed imparare a gestirle, senza lasciarsi sopraffare.
Cassina parte bene e buca la nostra difesa “allegrotta” da tutte le posizioni.
In compenso il nostro attacco rimane prevedibile e scontato, anche quando arriviamo al ferro riusciamo a sbagliare semplici appoggi, buttando via punti preziosissimi.
Primo quarto da dimenticare ed ennesima partita in rincorsa.
Nel secondo periodo le cose migliorano, in attacco continuiamo a stentare, ma almeno riusciamo a registrare la difesa, adesso per fare canestro devono fare fatica.
Incomincia la rimonta e punto dopo punto ci riportiamo sotto.
All’intervallo lungo chiudiamo solamente con due punti di deficit.
Partita riaperta.
Incomincia il terzo periodo ma le facce dei nostri atleti non sono quelle giuste, arriviamo tardi nei close out difensivi e per recuperare dobbiamo troppo spesso ricorrere ai falli.
Il bonus arriva veloce e impietoso, i giri in lunetta degli ospiti portano punti pesanti.
La gara ritorna in salita.
Siamo sempre in partita, punto a punto ma i ragazzi in giallo, anche se stanchissimi, non mollano, proteggendo il loro tesoretto con le unghie e con i denti.
Il nostro guizzo finale non riesce a concretizzarsi e Cassina porta a casa un meritato referto rosa.
Forse non riusciremo ad arrivare al tabellone ma possiamo tranquillamente affermare di aver giocato tutte partite molto intense, dall’esito incerto, che hanno messo a dura prova i nostri giocatori, in un girone dal livello tecnico/fisico decisamente elevato.
E questa e’ una fortuna.
Ora ci rimangono due incontri da disputare, entrambi con il coltello tra i denti, consci di non avere piu’ nulla da perdere e pronti ad onorare questi impegni al massimo delle nostre possibilita’.
Let’sgOsa
(AD)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *