Meravigli….OSA!

Social Osa – Cassano Magnago 51-73/73-64/79-62

Missione compiuta!
Grande impresa dei ragazzi che raggiungono l’obbiettivo stagionale con sofferenza e grande dedizione.
Dopo un finale di stagione regolare molto tribolato, con defezioni improvvise e infortuni assortiti, siamo arrivati alla delusione di aver mancato i playoff per 2 punti (canestro quasi impossibile di Morbegno sulla sirena); a quel punto bisognava salvarci conquistando una serie di playout complicatissima, soprattutto dopo aver “ciccato” completamente gara 1 in casa.
E qui lo staff tecnico ha fatto uno splendido lavoro, riuscendo a rialzare il morale alla truppa e a trovare le chiavi giuste per ribaltare l’inerzia della serie andando ad espugnare Cassano dopo un viaggio infrasettimanale sotto il diluvio.
Le ultime 2 sono state partite quasi perfette.
I ragazzi hanno dato tutto, dai più impiegati nel corso dell’anno a quelli meno. Anche gli under 18, già stremati dai loro playoff, hanno portato il loro mattoncino.
Ci piace citare Marvin: poco utilizzato durante la stagione ma sempre presente agli allenamenti e decisivo in gara 3 con la sua energia e la sua difesa che ha contribuito a stancare le esperte guardie avversarie. Non è un caso che, quando è stato sostituito a 5 minuti dalla fine, abbia ricevuto una “standing ovation” dai suoi compagni e dal numeroso pubblico presente.
E’ stata una stagione molto faticosa, iniziata con la speranza di migliorare il numero di vittorie dell’anno precedente e via via alzando l’asticella, nonostante il gruppo fosse di fatto giovanissimo e senza il play titolare per tutta la stagione a casua di un’infortunio. Ma lavorando di squadra abbiamo anche sfiorato l’accesso ai playoff. Solamente un po’ di sfortuna e di inesperienza ci hanno relegato al terno all’otto della formula dei playout: 2/3 partite dove ti giochi tutta la stagione e la programmazione futura.
I ragazzi hanno dimostrato orgoglio e, con grande forza di volontà, si sono riconquistati quanto gli spetta.
Grazie ai ragazzi, nessuno escluso, grazie a Paolo, Maif e Giorgio e grazie a Matteo che tutti insieme ci avete regalato una stagione emozionante, intensa e qualche volta anche drammatica. Orgogliosi di voi!
Bravissimi tutti, C siamo ancora.
(EF)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *