Referto giallo a Curtatone

Lunghissima trasferta giovedì sera per i nostri under 18: la partita della settimana è infatti contro la capolista Curtatone, che ci ha già sconfitti all’andata con una prova molto convincente.
Dopo qualche minuto di panico per il mancato arrivo dell’arbitro, fortunatamente si riesce a giocare grazie al designatore locale, Alberto Purrone, che si presta a dirigere la gara.
L’inizio è favorevole alla squadra di casa che segna, va due volte in lunetta ma sopratutto è molto più reattiva in difesa. I nostri segnano due volte in contropiede con Bacca e Lucco con una schiacciata a due mani nel canestro avversario, ma in difesa siamo regolarmente battuti sul primo passo in palleggio dalle guardie di Curtatone.
Timeout di coach Maif al quinto sul 10-4; i nostri rientrano in campo più determinati e mettono a segno due triple con Riggi e Bombo. La partita è intensa e divertente: alla fine del quarto il punteggio è 20-21.
Al rientro in campo ottima difesa dei nostri ed infrazione di 24 secondi di Curtatone. Finalmente siamo più determinati in difesa e iniziamo a servire i lunghi sotto canestro, con giochi a due e tagli backdoor efficaci. Curtatone non molla e siamo ancora pari a metà del quarto sul 25-25 ma, grazie anche a tre canestri consecutivi di Lucco, mettiamo il naso avanti e chiudiamo il primo tempo sul 38-44.
Alla ripresa aumentiamo addirittura il vantaggio a +9 dopo 2 minuti ma spendiamo purtroppo diversi falli, mandiamo Curtatone in lunetta due volte di seguito e subiamo i contropiede di Pantic. Iniziamo inoltre ad affrettare i tiri in attacco e permettiamo a Curtatone di rifarsi sotto e di superarci quando mancano 3 minuti alla fine del quarto, che si chiude 63-56.
All inizio dell’ultimo quarto Curtatone si porta addirittura a +11 e, per nostra fortuna, butta via sotto canestro la palla del potenziale +13. Da qui in avanti, punto dopo punto, iniziamo a recuperare lo svantaggio e ci portiamo sul 74-68 con 1:51 sul cronometro e rimessa in attacco a seguito del timeout chiamato dalla nostra panchina. Lucco segna da 3 e ci riporta a – 3, recuperiamo palla in difesa ma nell’azione successiva la tripla del pareggio si spegne sul ferro. Curtatone sbaglia ancora un tiro e ci dà un altra occasione di pareggiare ma Lucco prima e Riggio dopo sbagliano il tiro del – 1 subendo anche due contatti non fischiati. Ancora palla in attacco a Curtatone che stavolta segna una tripla impossibile con Barrotta sul finire dei 24 secondi. Nuovo timeout Osa con 14 secondi da giocare: stavolta è Bombo a segnare da tre, fallo immediato e mandiamo Pantic in lunetta con ancora 6 secondi. La mano del ragazzo slavo non trema e con un 2/2 chiude la gara sul 79-74.
La partita è stata molto intensa e abbiamo dimostrato di poter giocare alla pari con chiunque; purtroppo, come spesso accade, abbiamo avuto tre minuti di blackout che hanno compromesso il buon esito della gara.
Ora abbiamo qualche giorno per preparare l’ultima partita del girone di classificazione contro Basket Bergamo per conquistare il secondo posto in classifica. Come abbiamo visto contro Curtatone, la chiave della gara sarà la nostra capacità di fermare o limitare i playmaker di Bergamo, in modo che non riescano a servire i lunghi, e di giocare con pazienza in attacco, ribaltando il lato e trovando delle soluzioni sotto canestro che anche contro Curtatone sono risultate vincenti.
Let’s gOsa!
(SS)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *