May Madness

Socialosa vs Roncadelle 93-48
Parafrasando l’assai più celebre March Madness bel basket universitario NCAA, il mese di Maggio ci porta finalmente alla fase finale del nostro campionato.
Dopo gli spareggi della scorsa settimana, da cui eravamo esentati, sono rimaste 32 squadre a contendersi il titolo di campione regionale.
Quanto fatto sino ad ora conta relativamente, basta una giornata storta e sei fuori.
Gli avversari di giornata sono i bresciani del basket Roncadelle che hanno vinto da schiacciasassi il loro girone silver.
La ragione di un tale strapotere è facilmente intuibile appena entrano in campo, centimetri e kili abbondano.
Pronti via e subito ci dimostrano che li sanno anche usare, l’area è intasata e i nostri, un po’ di arrugginiti dopo due week end senza partite, fanno fatica a trovare soluzioni semplici in attacco.
Anche la difesa non è ben registrata e così, complici un paio di triple dei bresciani, a metà del primo quarto siamo ancora punto a punto.
Si rende necessario qualche veemente richiamo dalla panchina per scuotere gli osa boys che dal 5° minuto in poi decidono di cambiare marcia, si rivede il pressing delle migliori occasioni e per la formazione ospite anche superare la metà campo diventa impresa ardua.
Alla fine del primo quarto il tabellone recita 25 a 13 per i locals, il secondo prosegue nel solco tracciato, arrivano anche un paio di tiri da tre e a sancire il ritrovato feeling con il fondo della retina e così andiamo al riposo di metà gara con un tranquillizzante 48 a 27.
Ma Roncadelle non ha nessuna intenzione di chiudere la stagione senza un altro sussulto, dopo aver trascorso tutto l’intervallo in spogliatoio, i ragazzi bresciani rientrano in campop con rinnovato spirito combattivo, evidentemente catechizzati a dovere dal loro coach.
Il risultato è una terza frazione molto ruvida, con tanti contatti sotto canestro, le nostre percentuali ne risentono un po, ma la difesa continua a tenere adeguatamente, cosicché il parziale è ancora a nostro favore: 17 a 13.
A questo punto la formazione ospite sembra non averne più, mentre i nostri sembrano più freschi, grazie a rapidi contropiede riusciamo a dilatare ulteriormente il margine fino al 93 a 48 conclusivo.
Bene così per oggi, siamo nelle ‘sweet sixteen’, ma l’obiettivo è ben più ambizioso, quindi sotto con gli allenamenti e teniamo alta la concentrazione.
(RC)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *