DeliziOsa!

Seregno – SocialOsa: 51-58
DeliziOsa e dolce come un cono gelato l’Osa ammirata domenica sera a Seregno. Contro un
avversario di livello tecnico e fisico notevole, i ragazzi di coach Corvi hanno sciorinato una
prestazione solida e matura conquistando con merito il passaggio ai quarti di finale del
tabellone regionale. Ma partiamo dall’inizio, o quasi, visto che venendo da altro match
giallorosso, arrivo al bell’impianto brianzolo in ritardo e mi perdo tutto il primo quarto, che
comunque, come apprendo subito, avevamo chiuso in vantaggio di quattro sul 15-11.
Punteggio basso come spesso accade quando la posta in palio è così corposa. Nel secondo
parziale continuiamo sulla falsariga del primo ( cosa che potrei affermare se lo avessi visto
il primo…ma che volete, alla stampa è permesso anche questo!). Chiudiamo bene dietro e
troviamo pure discrete soluzioni in attacco che ci permettono di ampliare il vantaggio fino al
più otto con il quale torniamo negli spogliatoi: 33-25 per noi e, colto da improvvisa
“secchezza del gargarozzo” approfitto della presenza di un baretto in loco e lascio che la
fantasia corra sulle ali tentatrici d’una birretta ghiacciata. Vengo però ghiacciato (io…) dalla
risposta delle due belle e simpatiche “bariste” che mi propongono una non altrettanto
ammaliante Coca Zero…sigh!
Ritorno sugli spalti un pochino abbacchiato, ma a farmi dimenticare le delusioni alcoliche ci
pensano i ragazzi in campo. Sia da una parte che dall’altra infatti non ci si risparmia, con il
risultato che le due squadre producono uno spettacolo di livello eccelso. Seregno mostra di
che pasta è fatta e, con azioni veloci in transizione e una difesa alta e asfissiante, recupera in
fretta lo svantaggio, costringendo coach Corvi al timeout sul 38-37 Osa a due e spiccioli
dalla sirena. Finiamo per chiudere il terzo a più tre, 42-39 e ci aspettano dieci ultimi giri di
lancette da cardiopalma. Come era più che facile pronosticare la gara va avanti sul filo
dell’equilibrio. Canestro di qua, due punti di là. Gli dei del basket a quanto pare non ne
vogliono sapere di prendere posizione, evidentemente divertiti da quello che si vede sul
campo. Adesso i nervi (insieme alla naturale stanchezza…) cominciano a contare più della
tecnica. Il cronometro avanza implacabile e si capisce che a questo punto ogni dettaglio
potrebbe fare la differenza. Da parte nostra siamo bravi a rimanere lucidi quel tanto che
basta per insaccare un paio di conclusioni che ci permettono di metter lì qualche punticino
di vantaggio. Nulla di trascendentale per carità, ma quel che basta per cominciare a sperare
di portarla a casa. Dall’altra parte però c’è una Seregno mai doma che con coraggio e
orgoglio non molla fino alla fine, facendoci sudare fino all’ultimo secondo una vittoria che
vale i quarti di finale!
Complimenti dunque alle due squadre che hanno saputo regalare uno Spettacolo d’altissimo
livello! Un abbraccione da quarti di finale e…FORZA OSA!!!
(BV)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *