Decima fatale per Osa

Schuster – SocialOSA 53-51
(Parziali 10-11, 19-24, 41-34)
Dopo nove vittorie consecutive, arriva la prima sconfitta stagionale per la nostra Prima Divisione contro Schuster. Bisogna iniziare con l’ammettere che la nostra sconfitta è stata sicuramente meritata visto il gioco (o meglio, il non gioco) espresso questa sera. L’unico aspetto positivo è che rimaniamo comunque in testa al campionato, ma è necessario un deciso cambio di rotta per ritornare la squadra vincente di inizio campionato.
La partita inizia con uno 0/2 al tiro in attacco, ma almeno riusciamo ad essere abbastanza attivi in difesa. Della Monica sblocca il risultato con una tripla, ma subito dopo perdiamo palla in attacco con uno sfondamento abbastanza netto. Le azioni offensive si susseguono in maniera piuttosto confusa da entrambe le parti e quindi Maif chiama timeout al 7° minuto per cercare di mettere un po’ d’ordine in campo. Continuiamo a sbagliare contropiedi facili ma prima D’Ambrosio e poi Cotti da tre ci permettono di chiudere in vantaggio la prima frazione.
Ripartiamo con due triple consecutive di Ghianda; la nostra difesa è abbastanza reattiva e ci permette di recuperare diversi palloni che però immancabilmente non concretizziamo, sbagliando tantissimi contropiedi facili. Ancora Maif chiama minuto al settimo sul 19 pari; al rientro in campo una tripla di Della Monica e un bel dai e vai Garcia – Montagna ci danno ancora un piccolo vantaggio (19-24).
La ripresa inizia con Schuster che segna due canestri difficili in allontanamento e quindi ci supera con una azione costruita con pazienza. Altro canestro Schuster da centro area e timeout Osa al quarto per fermare la striscia aperta. Ci riportiamo sotto con Airo e D’Ambrosio, ma in difesa concediamo veramente troppo ai nostri avversari e così il terzo quarto finisce 41-34, con un parziale di 22-10 per Schuster.
Nell’ultimo quarto Schuster è in fiducia e, giocando con pazienza, continua a realizzare mentre noi forziamo moltissimi tiri. Sul 47-37 con 6’10’’ da giocare, Maif chiama time out; al rientro finalmente segniamo due canestri consecutivi ed è quindi Schuster a chiamare sospensione con 4’30’’ sul cronometro e punteggio 47-41. La nostra pressione difensiva frutta una palla persa degli avversari che Garcia converte con un gioco da tre punti per il 47-44. Due canestri consecutivi di Schuster però portano il punteggio sul 51-44 con 1’33’’ da giocare. Un canestro di D’Ambrosio seguito da una palla rubata e successivo canestro di Frausin ci riportano sotto di tre (51-48). Palla persa da Schuster e immediato timeout Osa con 31 secondi per avere la successiva rimessa in attacco. Il tiro di Frausin per il pareggio è impreciso, ma riusciamo a far commettere a Schuster infrazione di 8 secondi e abbiamo una seconda possibilità di pareggio che D’Ambrosio stavolta concretizza a 4 secondi dalla fine (51-51).
Stavolta è Schuster a chiamare timeout e ad effettuare la rimessa in attacco. A noi basterebbe non far ricevere gli avversari in mezzo all’area e commettere fallo lontano dal canestro (non siamo infatti in bonus) per giocarci il supplementare; invece lasciamo arrivare il pallone in angolo al numero 10 di Schuster che, con un tiro sulla sirena, segna il canestro della vittoria.
La sconfitta di questa sera è dovuta sicuramente al nostro atteggiamento mentale sbagliato: siamo infatti scesi in campo con presunzione e siamo stati puniti da una squadra che invece ha mostrato pazienza, sangue freddo e anche un pizzico di fortuna che, spesso, aiuta gli audaci. Fin dalla prossima gara dobbiamo tornare ad essere umili e a giocare come un gruppo coeso, difendendo alla morte e ragionando di più in attacco.
#insieme #ForzaOsa!
SS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *