PalpitOsa!

SocialOsa – Pall. Magenta: 61-55
Ahhh…che gioco la pallacanestro!!! Emozioni a fiumi, adrenalina a mazzi, si va su e giù che nemmeno sulle montagne russe! E sì che, almeno per come s’era messa all’inizio, quella con Magenta poteva sembrare una domenica abbastanza tranquilla. Invece, e qui il merito è tutto dei nostri avversari che hanno dimostrato di possedere carattere da vendere e non hanno mai mollato, ne è venuta fuori una sfida tesa e incerta, rimasta sul filo del rasoio fino alla sirena finale. Ma andiamo con ordine: alla palla a due la approcciamo come meglio non si potrebbe, l’attacco è fluido e trova soluzioni ad alta percentuale, mentre dietro riusciamo a serrare il nostro canestro a doppia mandata, e la conseguenza è il scintillante 27 a 8 con il quale chiudiamo il primo quarto. Scintillante, ma purtroppo ingannevole! Perché questo è il basket dolcezza, e appena fai per rilassarti un attimo ecco che ti ritrovi seppellito da un roboante contro parziale di 23 a 7 che ti rispedisce negli spogliatoi frastornato che nemmeno un pugile sull’orlo del ko! 34-31 all’intervallo lungo per una Corvi-band che, novella Penelope, si ritrova a dover tessere di nuovo la sua tela. Cosa che, almeno in parte, ai nostri in avvio di terzo parziale pare riuscire: niente di trascendentale per carità, ma i ragazzi dimostrano di saper reagire al momento difficile e mettono lì un strappino che servirà poi come il pane nell’ultimo e decisivo spezzone di gara. 44-36 e ci prepariamo all’inevitabile incandescente finale. Negli ultimi dieci giri d’orologio quelli di Magenta con coraggio e intraprendenza, fanno di tutto per rientrare nel punteggio, e quando mancano un paio di minutini alla fine ci riescono pure: bomba siderale a conclusione d’un azione parecchio confusa e la tabella segna un 55 pari non adatto ai deboli di cuore. Ma è proprio quando l’inerzia pare tutta dalla parte dei nostri avversari che abbiamo la forza di piazzare il più classico dei “colpi di coda” con un paio di cesti in contropiede che ci consentono di metter lì quattro punti che sono ossigeno puro e che fanno esplodere la torcida giallorossa! Alla fine quindi lo portiamo a casa sto’ benedetto referto rosa, ma che fatica! Bella la reazione mostrata nei momenti difficili, ma un pochino più di tranquillità nel gestire i vantaggi sarebbe alquanto gradita, sopratutto a giovamento delle coronarie del folto e appassionato pubblico giallorosso! Salutoni e…FORZA OSA!!!
(BV)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *