Aggiornamenti alla quinta giornata del Top

San Pio X Milano-Social OSA 47-60

Parziali: 17-18, 13-14, 7-17, 10-11

Dopo il girone autunnale di qualificazione, il Top U16 Lombardia si trova da gennaio 2020 con due gironi a otto squadre, il “rosso” e il “nero”, in vista della classificazione al tabellone finale regionale a eliminazione diretta. Gli OSA boys, nel girone “nero”, hanno fornito ottime prove nelle prime cinque partite del nuovo anno, mostrando miglioramenti costanti nel gioco di squadra, buon amalgama e un grande carattere. Tre vittorie sono state ottenute fuori casa, due delle quali con rivali temibili come Bergamo Basket 2014 e, sabato scorso (8.2.20), San Pio X Milano; l’altra, più larga, è stata colta contro Tellina. In casa, vittoria a tavolino contro New Basket Salò che non si è presentata, e nel bel derby contro i nero-arancio di Ardor Bollate.

Il derby di sabato con l’altra milanese del girone, i verdi di San Pio X Milano, è stato molto sentito, fisico e vibrante. Social Osa si aggiudica di misura i primi due quarti; il livello di intensità è alto, e i piccoli vantaggi, ora dell’una ora dell’altra squadra, si giocano sui dettagli. La svolta a favore dei Social in canotta rossa arriva nel terzo quarto, con una grande prova di pressione difensiva che procura palle recuperate, canestri in velocità con alto quoziente di difficoltà e – per l’unica volta nella partita – percentuali alte al tiro. Nel quarto conclusivo, la squadra guidata dai coach Rossini e Maschio riesce a tenere a distanza una San Pio X Milano mai doma, che con diverse bombe da oltre l’arco resta viva: una bella squadra.

Ci sono stati, come è normale che sia in queste partite così sentite, molti falli e delle proteste, e l’arbitro ha avuto il suo bel da fare. Avrà anche sbagliato alcune decisioni (anche questa cosa possibile, essendo lui uno solo tra dieci ‘indemoniati’), ma senza in verità avvantaggiare né l’una né l’altra squadra, e tenendo in pugno la partita. Va anche detto che i ragazzi in campo hanno messo il 100% di carica agonistica, ma sempre osservando correttezza e rispetto reciproci.

A tutti, giocatori e arbitro, va il nostro ringraziamento per un bel pomeriggio di basket.

Forza Osa sempre

MC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *