C2

Prestazione disastrosa: “Non dobbiamo farne un dramma” (cit.)

Dipo – Social Osa 84-46
Social Osa : Lucchini 3, Finzi 2, Verucchi 6, Bauyon, Airoldi 2, Longoni, Della Flora 4, Sebastiani 8, Riggi 4, Ghiandoni 6, De Marzi 5, De Bernardini 6. All. Avantaggiato

Mai entrati in partita. Molli nel primo quarto e nessuna reazione nei restanti.
Poche scusanti: adesso bisogna rimboccarsi le maniche in settimana.
Capita. Ci rifaremo.

Unica nota positiva il debutto a livello senior del figliol prodigo Luca Riggi. Almeno lui ci ha messo grinta e ha preso buone iniziative, dimostrando di poter dare il suo contributo anche in futuro, come sta già facendo l’altro 2000 Andrea Lucchini da qualche tempo.
(EF)

Peccato, l’anno inizia male

Social Osa – Bocconi 61-64
Social Osa : Lucchini, Finzi 10, Verucchi 2, Airoldi, Longoni, Della Flora 1, Sebastiani 2, Pannella 3, Ghiandoni 5, Loizate 4, De Marzi 18, De Bernardini 16 All. Maifredi – Vice All. Giuffrida

I ragazzi ci provano ma purtroppo un secondo tempo incolore li condanna alla sconfitta.
Ci sarebbero anche alcune attenuanti: il periodo festivo ci lascia in eredità alcuni giocatori influenzati ma comunque presenti, allenatore addirittura allettato!
Fino a che si è giocato a basket senza contatti duri la maggior classe dei ragazzi in maglia rossa ha decisamente preso il sopravvento (+12 nel corso del primo tempo). Quando i Bocconiani hanno capito che per rientrare sarebbe servito alzare l’intensità fisica sono iniziate le difficoltà offensive dei nostri giovani.
Come accennato, nel primo quarto il gioco è fluido: corriamo e i nostri schemi offensivi a difesa schierata risultano subito efficaci.
Facciamo fatica a contenere il solo Anolli che segna e prende rimbalzi ad ogni azione: Bocconi per ora è solo lui. Il quarto finisce con un + 8 perfino poco veritiero a causa di alcune nostre imprecisioni offensive. Il parziale seguente inizia bene, anche se il gioco diventa più duro ed essendo i nostri ragazzi molto giovani e più leggeri subiscono la situazione. La maggiore stazza fisica degli universitari inizia a scalfire la fluidità del gioco. Nonostante ciò rimaniamo avanti di 6 punti all’intervallo lungo. Ma la sensazione è che siano troppo pochi per il gioco espresso.
Dopo la pausa l’agonismo cresce ancora e vede il ritorno in campo nelle fila degli avversari di Schmidt, assente fino ad oggi a causa di impegni all’estero. Sembra appesantito ma la sua classe e la sua stazza risulteranno decisive. Bocconi a poco a poco rimonta, grazie anche a 3 bombe quasi consecutive. Purtroppo ora la nostra coperta è corta. Per sopperire al gioco interno facciamo fatica a chiudere sui tiratori avversari. A fine terzo avviene il sorpasso che perdura anche per i primi 5 minuti dell’ultimo parziale. A questo punto riusciamo rimettere la testa avanti grazie ad un paio di invenzioni estemporanee, senza vero gioco di squadra. Si arriva all’ultimo minuto in parità. Sarà ancora Anolli con un canestro dal gomito a spezzarla, dopo un’ottima circolazione di palla. Nell’attacco seguente non riusciamo ad impattare e nel gioco dei falli sistematici non arriviamo a poter giocare l’ultima azione per il pareggio.
Peccato. Sicuramente un’occasione persa. Ma anche da queste partite si impara!
(EF)

Fine anno col botto!

Finzi 18, Verucchi 7, Airoldi, Longoni 2, Della Flora 6, Sebastiani 2, Pannella 2, Ghiandoni 3, Loizate 2, De Marzi 5, De Bernardini 16, All. Avantaggiato Vice All. Maifredi

Grande impresa dei ragazzi in Valtellina. Partita molto sentita a Morbegno in un palazzetto gremito e molto “rumoroso”.
L’ inizio è confortante. La palla gira bene, segniamo sia da fuori che da dentro. Prendiamo un certo vantaggio nonostante l’arbitraggio all’inglese (solo 17 falli per squadra a fine partita + 2 tecnici ai locali): già dal secondo minuto iniziano le proteste dei padroni di casa e proseguiranno per tutta la partita. Per tutto il primo tempo resistiamo ai tentativi di rimonta e finalizziamo molto bene (+6 all’intervallo lungo). Subito nel terzo quarto la partita cambia volto, per la carica agonistica dei ragazzi di Morbegno. Sbandiamo un pochino. Andiamo anche sotto ma il pronto time out del coach riporta la calma. Contro parziale e siamo di nuovo sopra di qualche punto. L’ultimo tempo risulta quello decisivo. Morbegno non molla, ritorna vicino. Ma alcune giocate difensive ed una maggiore precisione offensiva consentono di arrivare agli ultimi 2 minuti con più tranquillità. Gli avversari sono costretti a forzare e nel finale il vantaggio si dilata. Bravissimi i ragazzi a mantenere la freddezza nei momenti decisivi e soprattutto a non farsi troppo condizionare dalla bagarre del bel palazzetto di Morbegno!
Il dopo partita è caratterizzato dalla cena presso un’osteria locale. Tra ottimo cibo e vino a volontà (sono ragazzi…..e la maggior parte di loro non può ancora guidare….), c’è l’inaspettato arrivo, con molto anticipo, della befana: coach Paolo regala calze e cappellini a tutti i componenti della squadra!
Buon Natale e sereno 2018 a tutti.
(EF)

Buona partita, gli altri oggi più bravi

Social Osa – Lesmo 67-80
Lucchini, Finzi 24, Verucchi 6, Bauyon, Airoldi, Longoni 1, Della Flora 14, Pannella 1, Ghiandoni 2, Loizate 2, De Marzi 11, De Bernardini 6. All. Avantaggiato

E’ stata una partita giocata con tanta grinta, combattendo con orgoglio. Contro una squadra che punta decisamente alla promozione in C Gold, i ragazzi lottano e rimangono sempre attaccati agli avversari: soccombono solo sul finale oltre i loro demeriti (il meno 13 conclusivo è stato il massimo svantaggio di tutta la partita). Si gioca in campo neutro a causa dell’indisponibilità della palestra Iseo (dove peraltro non ci alleniamo).

Il primo quarto è molto spezzettato: i fischi degli arbitri sono frequentissimi. La partita non può scorrere via fluida ma ovviamente si segna abbastanza grazie ai tanti tiri liberi concessi anche se non sempre realizzati (7/12). Soffriamo molto il gioco interno soprattutto del loro lungo (tanto lungo….) ma dopo qualche azione riusciamo in parte ad adeguarci (-6 a fine quarto). Nel secondo parziale alziamo il ritmo e riusciamo ad impattare anche grazie ad alcune pregevoli azioni in transizione. Chiudiamo sotto di 2 per un rocambolesco canestro allo scadere dopo una dubbia rimessa assegnata ai nostri avversari a pochi decimi dal termine.

Il terzo quarto risulta essere quello decisivo. Giochiamo con il doppio lungo sperando di sfruttare l’assenza dei loro centri per problemi di falli. Purtroppo le cose non vanno come vorremmo. In attacco falliamo troppo spesso canestri dall’area e in difesa facciamo fatica a “seguire” le loro ali, più rapide nel gioco esterno: veniamo quindi spesso castigati da canestri pesanti.

Nonostante si chiuda il parziale sotto di 12 punti, questi ragazzi confermano di avere qualcosa dentro. Non mollano mai.

E con alcune pregevoli giocate difensive oltre ad una ritrovata fluidità offensiva ritorniamo a far paura agli avversari. Sotto di 5 punti a circa 2 minuti dalla fine rubiamo palla e lanciamo un contropiede, ma un errato passaggio in campo aperto vanifica la rimonta. Da quel momento sembriamo non crederci più. Un paio di giocate di classe degli ottimi avversari dilatano il distacco finale. Bravi lo stesso. Il numeroso pubblico si è sicuramente divertito ed avrà certamente apprezzato gli sforzi di questa giovane squadra!
(EF)

Prestazione altalenante contro giovani eccellenti

Ussa Nova – Social Osa 66-73
Social Osa : Lucchini 2, Finzi 24, Verucchi 9, Bauyon, Longoni 2, Della Flora 5, Sebastiani 6, Ghiandoni, Loizate 5, De Marzi 14, De Bernardini 6. All. Avantaggiato

Ci presentiamo a Nova Milanese ancora acciaccati ma con Verucchi a referto dopo 40 giorni. Dovrebbe servire a fargli riprendere confidenza con il campo, avendo fatto solo 2 allenamenti a ritmo ridotto. Vedremo che non sarà cosi: risulterà decisivo con le sue giocate di energia nel corso del secondo tempo.
La partita inizia molto bene. Forse fin troppo.
Dopo 2 minuti siamo 7-0. Giochiamo veloci, in scioltezza. Di contro, gli avversari sembrano un pochino molli.
Ed in effetti dopo un time out del coach di Nova che striglia i suoi ragazzi, la partita diventa più equilibrata. Le difese però non “mordono “. Si va alla pausa lunga con 3 punti di vantaggio che avrebbero potuto essere di più, se solo avessimo difeso con più attenzione e grinta. I giovani di Nova sanno giocare a basket e segnano da ogni posizione. La nostra zona usata con parsimonia funziona ad intermittenza.
Nel terzo quarto sembriamo un pochino spenti e ci intestardiamo con azioni di 1vs1 che non portano risultati se non quello di farci superare nel punteggio. C’è bisogno di una scossa: “Te la senti?” “Certo coach….” “Bene, vai dentro e….OSA!”
Andrea mette in campo tutta la sua frustrazione dovuta all’assenza per oltre un mese. E’ la sveglia per tutti.
Da lì inizia una battaglia. La vinciamo in difesa. Nel quarto finale recuperiamo tanti palloni con grinta: sia a rimbalzo sia facendo sbagliare scelte ai nostri avversari. E l’attacco torna a funzionare in transizione. A circa 2 minuti dalla fine il margine sembra rassicurante ma i ragazzi di Nova (tutti componenti le squadre under 20 e 18 Eccellenza di Desio) non ci stanno e con alcuni bei canestri ci tengono sempre sulle spine. Manteniamo però la giusta freddezza. Altri 2 punti in classifica portati a casa. Per oggi bene così.
(EF)

Grande impresa dei ragazzi contro i primi della classe

SocialOSA–Ebro 61-54
SocialOsa: Lucchini,Finzi19,Bauyon,Airoldi,Longoni2,DellaFlora7,Sebastiani2,Ghiandoni8,Loizate2,
Bombonati,DeMarzi18,DeBernardini3. All.Avantaggiato
La squadra è in emergenza da parecchie settimane con tanti giocatori infortunati e/o acciaccati:
approfittiamo quindi per fare un grande “in bocca al lupo” a Riccardo e Matteo che ,purtroppo è
ormai certo, dovranno saltare tutta la stagione. Vi aspettiamo ancora in campo il prima possibile!
Anche in questa occasione abbiamo assistito a un ottima performance. Tutti hanno portato il
proprio contributo: chi con la difesa, chi con i punti, chi con i rimbalzi. Ogni ragazzo ha dato tutto,
anche se per pochi minuti. Siamo giovanissimi (a parte il saggio Jacopo) e da stagioni come
queste abbiamo tutto da imparare.
La partita inizia, come spesso accade, con ottime giocate offensive soprattutto in transizione. La
difesa si adatta bene sui lunghi avversari e si riescono a contenere bene le bocche da fuoco di
Ebro (+10 a fine quarto).
Dopo una piccola flessione di inizio secondo periodo, manteniamo circa 5/8 punti di vantaggio fino
all’intervallo lungo.
L’inizio del terzo quarto è interlocutorio; dopo qualche minuto prendiamo il largo stringendo le
maglie in difesa (con anche l’utilizzo della zona). Colpendo sia in contropiede che da 3 punti
raggiungiamo addirittura i 13 punti di vantaggio.
Quando manca poco alla fine del quarto e per i primi minuti dell’ultimo periodo facciamo un
pochino fatica a segnare ma ciò nonostante, grazie a grinta e a spirito di squadra, manteniamo
sempre un leggero vantaggio.
Nel quarto parziale comincia a farsi sentire la fatica: i nostri avversari si riavvicinano ma mai oltre i
3 punti di differenza. Con giocate di intelligenza e di tecnica riusciamo sempre a ricacciarli indietro
fino a raggiungere i 10 punti di vantaggio a 2 minuti dalla conclusione. Nonostante qualche errore
di troppo che permette ad Ebro di limare lo svantaggio, portiamo a casa una vittoria fondamentale
per la classifica ma soprattutto per capire che las trada intrapresa è quella giusta. Si vince e si
perde tutti INSIEME!
(EF)

Al via la nuova stagione!! C Silver

PASono iniziati gli allenamenti di tutte le squadre di basket e minibasket con gli orari già pubblicati sul nostro sito.
Iniziamo con il presentare le novità della prima squadra che nonostante la retrocessione della passata stagione è stata nuovamente inserita nel campionato regionale di Serie C Silver. Dopo l’addio a fine campionato di coach Valerio Battaini la squadra è stata affidata a Paolo Avantaggiato (nella foto). Leccese DOC del 1976, con un’importante storia cestitica come allenatore nel settore giovanile Olimpia è in seguito ricoprendo il ruolo di Team Manager nella massima serie a Milano e poi a Cantù. Per scelta di vita decide di abbandonare il mondo professionistico ma non il basket, sua grandissima passione. E’ a questo punto che arriva l’accordo con Socialosa a sancire quello che consideriamo un grande colpo di mercato messo a segno dal nostro direttore sportivo Mario Governa! Paolo sarà affiancato da Alberto Maifredi nella gestione della squadra. Gli accordi con la società sono sempre gli stessi… portare in prima squadra i migliori ragazzi cresciuti nelle nostre giovanili e completare il roster con l’esperienza di selezionati rinforzi. La credibilità del progetto è dimostrata dal ritorno in Socialosa dei nostri giovani Marco Della Flora e Matteo De Marzi, che rientrano dopo l’esperienza fatta a Cernusco (con cui nel 2015 hanno conquistato l’importante titolo di Campioni d’Italia U17 Elite), di Lorenzo Finzi e Simone Bega che rientrano rispettivamente da Cusano e da Pallacanestro Milano. Completano il gruppo giallo-rosso i nostri Verucchi, Della Monica, Ghiandoni, Bauyon, Sebastiani e Airoldi da sempre fedeli ai colori Socialosa. Confermato il dirigente accompagnatore Matteo Ventura .
Ancora da tesserare I rinforzi ma il play Maffezzoli(’91) e le ali Pannella(’97), Di Bernardini(’90) e Longoni(’94) si stanno già allenando stabilmente con la Serie C.
Buona stagione a tutti!
Yes we OSA!

Tutti in Murat per salutare Valerio Battaini!!

Valerio Battaini
Quello di Venerdì non sarà soltanto l’ultimo incontro del campionato C silver della stagione, ma sarà anche l’ultima partita dì coach Battaini.

Infatti, come molti di voi già sanno, Valerio lascerà la nostra società dopo trent’anni di appassionato e costante coinvolgimento, prima come atleta e poi come allenatore e direttore tecnico.
Un amore tatuato per sempre anche sulla sua pelle oltre che nel cuore dei suoi atleti.

Vi aspettiamo tutti in Murat Venerdì 21 Aprile alle ore 21.30 per tifare e salutare il MeravigliOso Valerio.

A Valerio vanno i nostri più sentiti ringraziamenti e gli auguri per nuove avventure colme di soddisfazioni.