Promozione

C’era una volta…

C’era una volta

Molte delle storie più belle iniziano così. Ma questa è una storia speciale … è la storia di tanti bambini diventati ragazzi con la maglia della OSA addosso.

È la lettera di un papà al proprio figlio. Racconta di quel giorno in cui lo ha accompagnato al primo allenamento della sua vita.

Inizia così…

“Me lo ricordo bene: era ottobre, pioveva.

La maestra dell’asilo ci disse che nella palestra della scuola stavano per iniziare i corsi di pattinaggio e minibasket.

Quando ti ho visto contro il muro, con quel bernoccolo in fronte ho capito che avresti scelto di tirare a canestro.

Ti ricordi quanto ci abbiamo messo a preparare la borsa per la prima partita? La mamma ha stirato la divisa come fosse la miglior camicia di papà. Abbiamo messo un asciugamano grande ed uno piccolo, le ciabatte blu di spider-man, le tue preferite. Le scarpe nuove che pulivi tutte le sere, poi la borraccia e la roba di ricambio.

Chiudendo quel primo borsone ha avuto inizio un lungo viaggio, un viaggio bellissimo. Da un semplice gioco il basket è diventato per te una ragione di vita: quattro allenamenti, le partite anche lontano da casa, abbiamo girato decine e decine di palestre. Le discussioni tra chi fosse più forte tra Kobe e Lebron, quando eri felice dopo una vittoria. I silenzi in macchina quando tornavamo a casa dopo una sconfitta. Li vedo i sacrifici che fai, lo vedo l’impegno che metti per andare bene a scuola: giochi, studi, giochi e ancora studi.

Non è stato facile farti capire che lo studio viene prima di tutto; lo so che mi hai odiato in quei momenti, ma l’ho fatto per te, per il tuo futuro. Anche oggi sono qui, ho perso il conto delle partite ormai. Amo vederti giocare, a prescindere dal risultato. Il basket ti ha dato tanto: il rapporto con gli allenatori per crescere e maturare, le amicizie con i tuoi compagni di squadra, l’emozione di sognare. Perché lo so che se chiudi gli occhi ti immagini con la maglia della Nazionale alle Olimpiadi. Ed è giusto che sia così. Ma per me le Olimpiadi sono qualsiasi momento che passerai in palestra a divertirti. Divertiti quando diventerai un campione, divertiti quando giocherai in prima divisione con gli amici, divertiti sempre. E’ la prima regola dello sport. Perché è proprio l’amore per il gioco l’unico motivo, l’unica ragione, l’unico brivido, l’unica missione che non ti fermerà davanti a nulla.

E adesso vai e spacca tutto…”

 

Storia e video di La Giornata Tipo

 

Doppio stop

Doppio stop per i ragazzi della promo che incappano prima in un sabato sera nerissimo sul difficile campo di San Carlo dove i ferri paiono sigillati e anche la dea bendata dice più volte di no e poi ospitando magic utah si devono arrendere solo nelle battute finali alla maggior esperienza e malizia nei momenti decisivi dei valorosi avversari.

La prima delle due gare sul campo di via Zenale è di quelle da scordare in fretta dove non c’è stata la giusta determinazione nel voler fare risultato. Complice anche la difesa avversaria tutta barricata in area e i tiri dalla lunga distanza rifiutati più e più volte dal ferro non siamo riusciti a trovare la giusta chiave per interpretare il match e già nel secondo quarto il distacco era importante. Tentativo di rimonta al rientro dagli spogliatoi ma la lucidità è durata troppo poco e i padroni di casa hanno definitivamente preso il sopravvento con un parziale pesante ma che non descrive il reale distacco, per gioco espresso, tra le 2 compagini.

SAN CARLO – SOCIAL OSA
62-33 (14-12, 16-1, 23-10, 9-10)

Tabellini: ‪Fiorani 3, Ghiotto, Rocco, Di Clemente, Albertario 2, Galli 2, Ghiandoni 12, Della Monica 6, Tava 5, Favero 1, Bauyon 2, Premoli. Allenatore: Rossi, Assistente: Longoni, Dirigente: Fiorani

Solo il tempo di un allenamento per riordinare le idee sugli errori commessi ed è già ora di tornare in campo. Ospitiamo Magic Utah, formazione senior e di esperienza che occupa meritatamente i primi posti della classifica. Il primo quarto è un bombardamento, saranno ben 8 le triple a segno (6 per noi e 2 per gli ospiti).
Partita intensa, giocata su alti ritmi e a viso aperto da ambo le parti. Equilibrio totale fino a metà del terzo quarto quando gli ospiti danno la prima zampata, chiudendo a +6. L’ultimo quarto è tutto cuore ma non basta con avversari di tale capacità (e semi-infallibilità dalla lunetta).
Peccato per l’occasione che ci è scivolata via ma usciamo dal campo consapevoli che con questo tipo di prestazioni siamo all’altezza della categoria.

SOCIAL OSA – MAGIC UTAH
53-64 (20-20, 10-9, 11-18, 12-17)

Tabellini: ‪Fiorani, Premoli 2, Della Monica 9, Galli 12, Papetti, Ghiandoni 17, Bombonati 9, Tava 2, Favero, Bauyon, Vismara 2, Ghiotto. Allenatore: Rossi, Assistenti: Maifredi e Airoldi, Dirigente: Tava

Prossimo appuntamento mercoledì 7 novembre, ore 21.30, sul campo di un’altra senior di tutto rispetto: baby santos.

let’s go Osa!

Successo bis promo

SOCIAL OSA – VISMARA
57-47 (18-12, 11-15, 19-8, 9-12)

Tabellini: ‪Rosa, Fiorani 1, Rocco, Della Monica 10, Ambrosio NE, Riggi 14, Fanizzi, Bombonati 14, Tava 4, Favero 2, Bauyon 12, Ghiotto. Allenatore: Rossi, Assistenti: Maifredi e Airoldi, Dirigente: Tava

Bissa il successo di settimana scorsa la Social Osa formato promozione. La compagine della società “settantenne” dopo aver intascato il primo referto rosa stagionale a spese dell’Osber, ottiene la vittoria in questa terza giornata battendo il Vismara in un Palamurat che ha visto sulle tribune una discreta presenza di pubblico.
Classica partita “minors” con una andamento del punteggio ondivago: tentativo di fuga dei padroni di casa sul finire del primo quarto, nel secondo periodo sono più prolifici gli ospiti in fase offensiva e ricuciono il gap fino al 29 – 27 della seconda sirena.
Alla ripresa delle ostilità sembra cambiare ritmo il team in completo rosso con un vantaggio importante alla terza sirena (48 – 35 al 30′).
Coach Rossi però non si fida, e nel canonico intervallo di due minuti tra un mini tempo e l’altro catechizza i suoi per tenere alta la concentrazione. Raccomandazioni che però sembrano non essere ascoltate da capitan Bauyon e compagni, con gli ospiti che con un pressing misto provano a giocarsela fino in fondo spingendosi fino al – 5 nella fase centrale dell’ultima frazione.
Social Osa tiene comunque botta, reagisce con lucidità e, pur soffrendo, fa suo il match.
Inutile time out dei bianchi a pochi secondi dalla quarta sirena per cercare di ridurre il distacco del punteggio in un ottica differenza canestri.
Vittoria comunque meritata e che ci proietta al duro lavoro dei prossimi giorni in vista della partita in trasferta sul campo dell’altrettanto giovane San Carlo. Appuntamento sabato 27 ottobre in via Zenale.

Let’s go Osa!
(Simone Venturini)

PROMO: Inizio campionato

La stagione 2018-2019 vede ai nastri di partenza una seconda squadra senior per permettere ai ragazzi del settore giovanile di mettersi alla prova e affrontare nuovi stimoli.
Accolta la richiesta di partecipare al campionato di promozione con una Wild Card Under a fine agosto è cominciata la preparazione per i nostri atleti.
Il mese di settembre è stato impegnativo, ricco di amichevoli e allenamenti che hanno fin da subito messo in luce la necessità di lavorare intensamente per colmare il gap di esperienza e malizia con le altre squadre del nostro girone.

L’avventura è cominciata lunedì 1 ottobre sul difficilissimo campo di Tumminelli. La sfida non era delle più semplici per qualità del roster avversario ma la faccia tosta e la vivacità di gioco nei primi 2 quarti lasciava ben sperare (14-25 a metà del secondo quarto). Sui 40 minuti la squadra casalinga ha poi rimontato e allungato chiudendo con un risultato anche fin troppo penalizzante per quanto i nostri ragazzi hanno espresso. Sicuramente un bel bagaglio di esperienza che faremo fruttare in futuro.

TUMMINELLI – SOCIAL OSA
70-41 (14-19, 16-8, 21-10, 19-4)

Tabellini: ‪Rosa, Fiorani 3, Ghiotto, Vismara 2, Galli 15, Riggi 7, Ghiandoni 2, Bombonati 11, Tava, Favero 1, Bauyon, Di Clemente. Allenatore: Rossi, Assistente: Longoni, Dirigente: Airoldi

La seconda giornata ci vede finalmente esordire tra le mura amiche. Ospitiamo Osber che arriva da noi dopo una bella vittoria al suo esordio.
I nostri ragazzi però sono determinati a fare risultato e a mettere sul campo il lavoro svolto in settimana. Avvio contratto con le 2 formazioni che si studiano senza che nessuno riesca a prendere il sopravvento, all’intervallo abbiamo un punto da recuperare. Il rientro dagli spogliatoi descrive un’altra partita coi ragazzi in maglia rossa letali in contropiede e arcigni in difesa. Da qui un allungo costante con Luca Riggi a guidare la carica ben coadiuvato da Riccardo Della Monica al suo rientro in campo dopo un anno, accolto con l’applauso di tutta la murat. Il nostro pubblico ha dato il suo “bentornato” e ha esaltato il significato della parola “squadra”, noi lo abbiamo ricompensato col primo referto rosa che ci darò morale e benzina per preparare la prossima sfida contro Vismara.

let’s go Osa!

SOCIAL OSA – OSBER
58-39 (12-13, 11-11, 20-6, 15-9)

Tabellini: ‪Rosa, Fiorani 3, Rocco, Della Monica 7, Galli 4, Riggi 24, Ghiandoni, Bombonati 10, Tava 2, Favero, Bauyon 6, Di Clemente 2. Allenatore: Rossi, Assistenti: Maifredi e Airoldi, Dirigente: Tava

(LR)