U14

C’era una volta…

C’era una volta

Molte delle storie più belle iniziano così. Ma questa è una storia speciale … è la storia di tanti bambini diventati ragazzi con la maglia della OSA addosso.

È la lettera di un papà al proprio figlio. Racconta di quel giorno in cui lo ha accompagnato al primo allenamento della sua vita.

Inizia così…

“Me lo ricordo bene: era ottobre, pioveva.

La maestra dell’asilo ci disse che nella palestra della scuola stavano per iniziare i corsi di pattinaggio e minibasket.

Quando ti ho visto contro il muro, con quel bernoccolo in fronte ho capito che avresti scelto di tirare a canestro.

Ti ricordi quanto ci abbiamo messo a preparare la borsa per la prima partita? La mamma ha stirato la divisa come fosse la miglior camicia di papà. Abbiamo messo un asciugamano grande ed uno piccolo, le ciabatte blu di spider-man, le tue preferite. Le scarpe nuove che pulivi tutte le sere, poi la borraccia e la roba di ricambio.

Chiudendo quel primo borsone ha avuto inizio un lungo viaggio, un viaggio bellissimo. Da un semplice gioco il basket è diventato per te una ragione di vita: quattro allenamenti, le partite anche lontano da casa, abbiamo girato decine e decine di palestre. Le discussioni tra chi fosse più forte tra Kobe e Lebron, quando eri felice dopo una vittoria. I silenzi in macchina quando tornavamo a casa dopo una sconfitta. Li vedo i sacrifici che fai, lo vedo l’impegno che metti per andare bene a scuola: giochi, studi, giochi e ancora studi.

Non è stato facile farti capire che lo studio viene prima di tutto; lo so che mi hai odiato in quei momenti, ma l’ho fatto per te, per il tuo futuro. Anche oggi sono qui, ho perso il conto delle partite ormai. Amo vederti giocare, a prescindere dal risultato. Il basket ti ha dato tanto: il rapporto con gli allenatori per crescere e maturare, le amicizie con i tuoi compagni di squadra, l’emozione di sognare. Perché lo so che se chiudi gli occhi ti immagini con la maglia della Nazionale alle Olimpiadi. Ed è giusto che sia così. Ma per me le Olimpiadi sono qualsiasi momento che passerai in palestra a divertirti. Divertiti quando diventerai un campione, divertiti quando giocherai in prima divisione con gli amici, divertiti sempre. E’ la prima regola dello sport. Perché è proprio l’amore per il gioco l’unico motivo, l’unica ragione, l’unico brivido, l’unica missione che non ti fermerà davanti a nulla.

E adesso vai e spacca tutto…”

 

Storia e video di La Giornata Tipo

 

StrepitOSA

“Solo chi OSA vola” questo è lo slogan scritto sulle magliette dei supporter OSA, e questo è anche lo slogan inciso nel DNA dei nostri giovani virgulti dell’under 14 Gialli.

Partita che potrebbe essere erroneamente interpretata “facile” con il Pol. Meta 2000, la classifica ci vede già qualificati a tabellone.

Fin dal primo quarto gli under 14 gialli (in divisa rossa) utilizzano gli ingredienti giusti per condire la partita, grinta concentrazione e gioco di squadra.  Con pochi errori in attacco, qualche sbavatura in difesa, la partita scivola via verso la fine del primo quarto con un 14 a 28 per i nostri.

Il secondo quarto vede le difese in cattedra attente, grintose e concentrate, concedono ben poco da dentro l’area, chi entra si scontra con i muri avversari da entrambe le parti, è questo il momento di tirare fuori ciò che si prova e riprova in allenamento con i 3 sensei.

La palla che sembra scottare comincia a girare e i cecchini della OSA cominciano a scaldare i motori, tirando e centrando l’anello con buone percentuali anche da tre, arrivando così all’ intervallo con un meritato 22 a 44.

Il rientro in campo dopo la pausa vede la squadra amministrare il vantaggio pur concedendo agli avversari qualche canestro in più con un parziale di 15 a 20, ma i nostri non si scompongono e nell’ultimo quarto si ricompattano e sfoderano la loro arma migliore la “GRINTOSA” non concedendo nulla in difesa e lottando in attacco su ogni palla e come spesso accade a chi osa volare, finisce con un ultimo parziale di 9 a 32 che porta  i ragazzi alla vittoria con un punteggio finale di 46 a 97.

Bene ragazzi, ma non smettete di volare perché la prossima partita è sempre la migliore e come dice il mitico Beppe “ testa bassa e pedalare” ops pardon “ testa alta e decollare”.

Let’s go OSA! Un abbraccio a tutti.

 

MS

VorticOSA

Social Osa – Tumminelli 58-47

Chiusa settimana scorsa la prima fase del campionato UISP girone E, con i due incontri di
questo weekend termina anche quella del girone F che ha visto impegnati in una positiva
collaborazione gli U14 Rossi e Gialli.
La penultima partita è affidata ai soli Rossi perché i Gialli si occupano dell’ultima di calendario.
La gara finisce con un referto rosa che consolida il buon posizionamento in classifica della
squadra.
Sulla panchina di Copernico siedono solo 10 ragazzi, i disponibili sarebbero stati molto di più,
ma chi non fa i 3 allenamenti non gioca e, purtroppo a causa delle tante assenze, la lista R
questa settimana è risultata particolarmente corta…
I convocati fanno del loro meglio per affrontare alcune situazioni di pressione pur rischiando di
andare in tilt in qualche occasione.
Gli avversari hanno un solo elemento che davvero si distingue rispetto agli altri, ma a livello di
squadra sono bravi a fare blocchi e a mettere in campo una efficace strategia di difesa mista a
zona e a uomo. Questo ha comportato molti errori da parte dei nostri che però hanno sempre
avuto il punteggio a loro favore. Nel momento in cui i giocatori del Tumminelli hanno provato a
recuperare è bastato chiamare il time out per ripristinare la situazione di vantaggio.
In generale, partita non bellissima, i ragazzi in maglia rossa non hanno giocato al meglio delle
loro possibilità, ma hanno sempre segnato e mantenuto il distacco…
(AL)

MeticolOSA e trionfante

SocialOsa 84 – CSA Agrate 59

Ultima giornata della prima fase del campionato UISP: la partita è lunghissima, due ore e dieci di gioco, per un arbitraggio molto preciso e meticoloso che ha comportato tantissime interruzioni di gioco, palette rosse alzate in tutti i quarti e così via…
È disputata una gara molto combattuta, gli avversari – giunti in Copernico con alle spalle una vittoria su SocialOsa ottenuta con uno scarto di soli 5 punti – si distinguono per la presenza di due o tre ottimi elementi.
I nostri in maglia rossa hanno saputo far fronte alla situazione e sono rimasti sempre in vantaggio, cominciando a dimostrare di avere appreso ciò su cui lavoriamo in settimana durante gli allenamenti.
E il risultato è stato gioco più interno, tagli e, in diverse occasioni, un buon gioco di squadra.
I ragazzi hanno giocato tutti e, nel complesso, sono riusciti a far vedere di saper muovere la palla.
Si sarebbe potuto difendere meglio ed evitare ancora troppi tiri sbagliati…

(AL)

TenaciOSA

SocialOsa – Di.Po 51-71

I ragazzi in maglia rossa hanno giocato bene contro un avversario molto forte (all’andata, a Vimercate, il risultato era stato decisamente pesante per i nostri: 80-32).
La squadra ha fatto fatica, ma ce l’ha messa tutta.
Sia in attacco sia in difesa i ragazzi hanno iniziato a far vedere di saper sfruttare in gara quel che stanno imparando durante gli allenamenti. Non si sono scoraggiati in una situazione in cui gli antagonisti erano davvero oltre la loro portata e, sicuramente, non correttamente collocati in un campionato UISP.
La partita si chiude 51-71 con tanto entusiasmo e soddisfazione da parte dei Rossi che negli ultimi due parziali si sono distinti con punteggi a loro favore…
(AL)

CombattOSA

SocialOSA – OSAL Novate

52 – 35

Sab 02/02/19 h 16.30 Campo Copernico

 

Bene, ma si doveva fare di più…

Grande partenza per la capacità di difesa degli U14 Rossi che, nel primo quarto, concedono solo quattro punti agli avversari.

Nei periodi successivi, l’impegno della SocialOSA non diminuisce, si continua a difendere bene, anche se vengono lasciati alcuni facili canestri in contropiede. Per quanto riguarda l’attacco, dopo i primi 10 minuti si inizia a segnare un po’ di più, nonostante tanti tiri non andati a buon fine.  

In generale, di fronte a una squadra molto, molto, energica, i ragazzi sono stati bravi a mantenere la calma e la concentrazione fino alla fine.

Considerato ciò che è stato dimostrato in campo, la gara poteva, anzi, DOVEVA chiudersi con un risultato caratterizzato da una differenza di punti decisamente superiore. I molteplici errori sotto canestro ci hanno penalizzato: dovremo sicuramente lavorare tanto in quest’ambito.

(AL)

 

Vendramin 11, Bonino 10, Silva 8, Palumbo 8, Potenza 4, Cavallo 3, Perrone 3, Pacifici 2, Gatti 2,  Picano 1

DifensivOSA

Social Osa – CM Basket 84
dom 20/1/19 h 14.30 Campo Copernico

“Miglior prestazione difensiva sinora realizzata”: è il riconoscimento di coach Longo ai suoi
ragazzi che hanno vinto in casa contro CM Basket di Cassina de Pecchi (punteggio finale
47-35).
Dopo un primo quarto equilibrato, nel secondo e nel terzo periodo il parziale a favore dei Rossi
è stato conquistato grazie alla difesa. L’attacco fa, infatti, fatica perché anche l’avversario vanta
una buona difesa e vi sono ottime individualità.
Nel quarto finalmente si sono iniziate a vedere più azioni di squadra da parte dei nostri ragazzi che hanno portato a canestri più facili e, quindi,
ad accumulare vantaggio.
Bravi i ragazzi che sono riusciti a mettere in pratica quanto fatto in
allenamento e un severo monito dal coach “siete stati bravini, ma allenatevi sempre meglio,
anche perché io sarò sempre più esigente…”.

Palumbo 11, Pacifici 10, Bonino 6, Potenza 6, Cavallo 6, Ricci 4, Mayer 4

UISP: Tutto come da pronostico

Tumminelli B – SocialOsa 26-79 (8-23; 6-19; 4-21; 8-16)
Cominetti 11, Paravati 6, Punturieri 18, Tribocco 16, Cisaria 1, De Stefano 11, Colombo 2,
Russo 1, Cavallo 7, Galazzi 2, Zanni, Perrone 4. All. Cadonici – Longoni.

Pronti via, partiamo subito col piglio giusto mettendo già le cose in chiaro, con un Orazio scatenato che mette a referto 8 punti nel solo primo quarto.

Nel secondo quarto entrambe le squadre faticano a far canestro, ma negli ultimi minuti prima della pausa, troviamo ancora punti veloci in contropiede, chiudendo il primo tempo 14-42.

Alla ripresa delle ostilità, manteniamo un buon ritmo vincendo con merito entrambi gli ultimi due quarti. Partita senza grandi spunti, giocata con buon ritmo e agonismo.

Prossima gara Mar 04/12/2018 ore 19.15 in Copernico: Osa-Virtus Cornaredo
Let’s Go Osa!
(RC)