Minibasket

Nella ormai ultra sessantenne attività della Social Osa, la pallacanestro, oltre che uno sport, è stata da sempre divertimento e scuola di vita, un mezzo per aiutare a crescere i “nostri” bambini.

Perché scegliere il Minibasket come attività sportiva in questa fase di sviluppo ?
Perché il MINIBASKET è un gioco-sport completo.

Le attività proposte si inquadrano in un progetto di Educazione Motoria, nel doposcuola, per gli alunni della scuola elementare, e fa riferimento al programma ministeriale dell’educazione motoria che considera, sin dal 1995, il Minibasket come un gioco-sport Educativo, Formativo, di Movimento, Collettivo, Con la Palla, di Situazione, Aciclico, Simmetrico, di tipo Aerobico-Anaerobico Alternato, che ben si identifica nella scuola elementare.

Il Minibasket è una delle attività più consigliate nel periodo dell’età evolutiva che va dai 5 ai 10 anni.
Dal punto di vista motorio, grazie a programmi adeguati all’età del bambino, il Minibasket permette di sviluppare le capacità fondamentali della prima fase di crescita: capacità senso-percettive e coordinative, cioè scoperta e sviluppo della possibilità di evolvere un equilibrio spazio-temporale, con sempre maggiore percezione del proprio corpo all’interno dello spazio, del tempo e della coordinazione; il tutto accompagnato da una mobilità articolare in via di formazione.

In una fase più evoluta della crescita (intorno ai 10-11 anni), il Minibasket consente al bambino di percepire e confrontarsi col proprio corpo anche dal punto di vista della velocità, forza e resistenza. Tutto ciò, accompagnato da una graduale ma costante acquisizione dei fondamentali del gioco della pallacanestro, va ad incidere favorevolmente sullo stato di benessere fisico e psichico del piccolo atleta. Studi sull’evoluzione del bambino dimostrano, infatti, che nell’età dello sviluppo le attività motorie producono effetti positivi sulle capacità cognitive e intuitive, sull’interazione sociale e sullo sviluppo del carattere e dell’affettività. Il coinvolgimento spontaneo e naturale in situazioni emotive-affettive (quali sono quelle prodotte dal gioco in generale, e dal gioco di squadra in particolare), aiutano il bambino ad interagire positivamente con gli altri, a capire la necessità di regole condivise e rispettate dal “gruppo”, e l’importanza di valori morali quali il senso di giustizia, l’accettazione e il rispetto dell’altro, l’aiuto spontaneo.

La costruzione di schemi motori legati all’esperienza pratica favorisce l’evoluzione e la strutturazione di capacità e competenze cognitive, che vanno a incidere positivamente nelle prime attività di studio del bambino, e quindi nel suo rendimento scolastico.

Noi della SOCIAL OSA pensiamo, e siamo fortemente convinti, che questi possano essere semplici ma validissimi motivi per avviare il vostro bambino ad una attività ludico-sportiva come è il MINIBASKET.
Siamo sicuri che anche VOI, partecipando con i vostri bambini ai nostri corsi, condividerete gli ideali e i principi sportivi, etici ed umani che da oltre sessant’anni accompagnano la storia e la tradizione della SOCIAL OSA

L’attività consiste in Corsi Sportivi rivolti agli alunni della Scuola Elementare e per i piccoli dell’ultimo anno di Asilo. Tali corsi si svolgeranno con frequenza bisettimanale (3-4-5 classe) e monosettimanale (1-2 e microbasket per bambini dell’asilo) durante le ore pomeridiane presso la palestra della scuola elementare dei Salesiani in due fasce orarie, dalle ore 17.00 alle ore 18.15 e dalle 18.15 alle 19.30, secondo orari prestabiliti.