News

Al via la nuova stagione!! C Silver

PASono iniziati gli allenamenti di tutte le squadre di basket e minibasket con gli orari già pubblicati sul nostro sito.
Iniziamo con il presentare le novità della prima squadra che nonostante la retrocessione della passata stagione è stata nuovamente inserita nel campionato regionale di Serie C Silver. Dopo l’addio a fine campionato di coach Valerio Battaini la squadra è stata affidata a Paolo Avantaggiato (nella foto). Leccese DOC del 1976, con un’importante storia cestitica come allenatore nel settore giovanile Olimpia è in seguito ricoprendo il ruolo di Team Manager nella massima serie a Milano e poi a Cantù. Per scelta di vita decide di abbandonare il mondo professionistico ma non il basket, sua grandissima passione. E’ a questo punto che arriva l’accordo con Socialosa a sancire quello che consideriamo un grande colpo di mercato messo a segno dal nostro direttore sportivo Mario Governa! Paolo sarà affiancato da Alberto Maifredi nella gestione della squadra. Gli accordi con la società sono sempre gli stessi… portare in prima squadra i migliori ragazzi cresciuti nelle nostre giovanili e completare il roster con l’esperienza di selezionati rinforzi. La credibilità del progetto è dimostrata dal ritorno in Socialosa dei nostri giovani Marco Della Flora e Matteo De Marzi, che rientrano dopo l’esperienza fatta a Cernusco (con cui nel 2015 hanno conquistato l’importante titolo di Campioni d’Italia U17 Elite), di Lorenzo Finzi e Simone Bega che rientrano rispettivamente da Cusano e da Pallacanestro Milano. Completano il gruppo giallo-rosso i nostri Verucchi, Della Monica, Ghiandoni, Bauyon, Sebastiani e Airoldi da sempre fedeli ai colori Socialosa. Confermato il dirigente accompagnatore Matteo Ventura .
Ancora da tesserare I rinforzi ma il play Maffezzoli(’91) e le ali Pannella(’97), Di Bernardini(’90) e Longoni(’94) si stanno già allenando stabilmente con la Serie C.
Buona stagione a tutti!
Yes we OSA!

U13: Sconfitti con onore ai sedicesimi di finale

U13 : Robur et Fides Varese – Social OSA 72-44
Parziali: 25-12, 19-8, 19-12, 9-12
Robur et Fides, “Forza e Fede”: se non fosse stato per la piccola impresa della squadra del figlio, entrata nel tabellone delle migliori 32 di tutta la Lombardia, il genitore ignaro non avrebbe saputo che a Varese, oltre alle giovanili della famosa Pallacanestro Varese, esiste anche questa forte società dalle belle tradizioni.
È stata una soddisfazione andare a giocarsela a Varese, passando accanto al mitico palazzetto di Masnago (giocavano lì dentro i Morse, Yelverton, Meneghin della propria infanzia…), ed entrare nelle vicine, bellissime palestre dove giocano anche le giovanili varesine. E qui è stato un piacere vedere giocare i ragazzi avversari, che sapevano in ogni momento come muoversi, cosa fare, come giostrare di squadra, e che individualmente hanno dimostrato velocità e alto tasso tecnico. Una gioia grande è stata infine vedere la “piccola” (ma poi neanche tanto) Social Osa non sfigurare, nonostante la differenza evidente di livello. Siamo stati perfino in vantaggio nei primissimi minuti! (0-2, 4-6), Poi Robur et Fides ha iniziato a macinare…
Nei nostri c’era sicuramente della tensione di troppo, forse del timore reverenziale che inibiva. Ad esempio Social Osa ha sbagliato buona parte dei molti tiri liberi: bravi a conquistarseli cercando il canestro per via interne, meno bravi a capitalizzare; se fosse successo, si poteva restare un po’ meno distanti. Detto questo, il risultato non è mai stato in discussione. È utile toccare con mano la differenza che ci separa dal “top”, ma anche vedere che la nostra squadra ha ancora un notevole margine di miglioramento, come gioco di squadra e come fiducia individuale.
Si chiude qui il campionato FIP di quest’anno. GRAZIE A TUTTI: ai coach Piero Nascimbene ed Emiliano Ventura, capaci di amalgamare un bellissimo gruppo di ragazzi e di farlo crescere. Grazie ai genitori-dirigenti Gianluca Sturlesi e Manuela Fiore per il loro immenso lavoro. Grazie soprattutto ai nostri ragazzi, che ci emozionano e ci fanno ogni volta scoprire che meraviglioso gioco di squadra è il basket.
AVANTI OSA SEMPRE!!!
(M.C.)

U13: Finale col botto, primi nel Girone Silver!

U13 : Social OSA – P.O.S.A.L. Sesto
Oggi, Sabato 22 aprile, i nostri guidati da coach Nascimbene hanno affrontato l’ultima partita del Girone Silver Milano 2, incontrando al PalaMurat la terza in classifica, POSAL di Sesto San Giovanni (11/2). Per mantenere la testa della classifica bisognava vincere, perché Social OSA (12/1) subendo una sconfitta, anche di misura, si sarebbe probabilmente vista raggiungere in testa dalla seconda, Segrate (11/2), e dunque sarebbe finita dietro per una peggiore differenza canestri (-4) negli scontri diretti con i nostri avversari.
Grande attesa, dunque, da parte di tutti per questo possibile, bel traguardo simbolico, anche se i ragazzi avrebbero meritato i complimenti comunque – vittoria o sconfitta, primo o secondo posto – per il lavoro svolto quest’anno. La partita in sé è stata particolare, una vittoria larga perché c’era un evidente divario in campo, fisico e di gioco. I ragazzi di POSAL hanno giocato con impegno in attacco e in difesa fino alla fine, ma non potevano fare di più.
GRANDISSIMI RAGAZZI, andrete a giocarvi lo scontro diretto nella fase finale del campionato lombardo – chi l’avrebbe immaginato? Incontrerete una corazzata di forza parecchio superiore, che vi ridimensionerà. Ma non fa niente. Avete raggiunto un bellissimo risultato. Vero, come scriveva Mattia Losi in un notevole articolo di qualche tempo fa (11 aprile, pagina FB di Social OSA), che a livello giovanile la vittoria conta meno dei progressi fatti in palestra; ed è indubbio che i nostri debbano lavorare ancora, e su diversi fronti, per migliorare il loro gioco. Ma anche con i loro difetti hanno dimostrato carattere, sono andati dritti per la loro strada giocando al massimo ogni partita, anche contro una signora squadra come Segrate.
Anche i genitori sono ovviamente felici, ma i ragazzi si meriterebbero a questo punto una bella festa. E in ultimo: anche se non facciamo mai nomi dei singoli, oggi una menzione speciale per Alessandro del 2005: 10 punti, 2 stoppate, difesa attenta, lotta a rimbalzo, canestri da fuori. Un partitone.
FORZA OSA SEMPRE!!!
M.C.(M.C.)

Tutti in Murat per salutare Valerio Battaini!!

Valerio Battaini
Quello di Venerdì non sarà soltanto l’ultimo incontro del campionato C silver della stagione, ma sarà anche l’ultima partita dì coach Battaini.

Infatti, come molti di voi già sanno, Valerio lascerà la nostra società dopo trent’anni di appassionato e costante coinvolgimento, prima come atleta e poi come allenatore e direttore tecnico.
Un amore tatuato per sempre anche sulla sua pelle oltre che nel cuore dei suoi atleti.

Vi aspettiamo tutti in Murat Venerdì 21 Aprile alle ore 21.30 per tifare e salutare il MeravigliOso Valerio.

A Valerio vanno i nostri più sentiti ringraziamenti e gli auguri per nuove avventure colme di soddisfazioni.

U13: Di carattere sul San Carlo Turchese

U13 : Social OSA – San Carlo Turchese 69-39
Parziali: 15-11, 16-9, 21-5, 17-14
Domenica 9 aprile, ore 15.00: al Palamurat si incontrano Social OSA e San Carlo Turchese. Derby milanese nel Girone Milano 2 del campionato Silver, e dunque classica rivalità con tifo caldo dagli spalti del San Carlo, mentre il più sparuto settore dei supporter Social OSA si deve sgolare per fare sentire il sostegno ai suoi. San Carlo sciorina un ottimo primo quarto, facendo girare bene la palla e trovando canestri dalla distanza; gli avversari sono anche svegli a rimbalzo. Continue Reading

U13: Vittoria fuori casa contro Malaspina

U13 : Malaspina – Social Osa 38-58
Parziali: 11-13, 3-17, 14-16, 10-12
Oggi domenica 2 aprile la squadra guidata da coach Piero Nascimbeni ha vinto la terzultima gara del girone Milano 2 del campionato Silver, incontrando Malaspina al centro sportivo di San Felice. La nostra squadra è apparsa un po’ stanca – non al top come in altre occasioni – e comunque ha condotto la gara con buon margine a partire dal secondo quarto. In effetti, è stato il secondo periodo a fare la differenza, mentre negli altri tre tempi Social Osa ha prevalso solo di poco, e la partita è stata gradevole ed equilibrata. Continue Reading

Mario Governa è il nuovo direttore sportivo!!

Mario Governa
Il presidente con l’intero consiglio direttivo è lieto di annunciare la nomina di Mario Governa a nuovo Direttore Sportivo di Socialosa Basket.

In questo ruolo Mario metterà la sua esperienza di atleta professionista e la sua grande passione per la pallacanestro al servizio della nostra società con lo stimolante compito di tracciarne una nuova rotta.

L’obiettivo principale sarà quello di programmare con gli allenatori, le attività imperniate su crescita tecnica e insegnamento dei fondamentali, basi imprescindibili per la formazione di atleti di ogni livello.

Auguri di buon lavoro a Mario da parte di tutta la società!

U13: Sconfitta fuori casa a Segrate

U13 : Segrate – Social Osa 41-33
Parziali: 21-2, 9-18, 6-5, 5-8
I nostri prodi U13 vedono oggi, domenica 26 marzo, interrotta la loro striscia di 10 vittorie consecutive nel girone Silver. Hanno combattuto alla pari contro la forte Segrate, sconfitta all’andata di 4 punti al PalaMurat, ma purtroppo il passivo di 19 punti accumulato nel primo quarto di oggi si è rivelato troppo pesante da recuperare. Social OSA è infatti partita con il piede sbagliato: aggredita su ogni pallone, è apparsa timorosa e tramortita, incapace di imbastire azioni in attacco e di arginare, in difesa, il velenoso tiro da fuori dei ragazzi di Segrate, che hanno avuto percentuali molto alte, sia da 2 che da 3 punti.
Sul resto della partita, nulla da dire sui nostri: sono stati grandi ed escono a testa alta. Social OSA è semplicemente rientrata in campo con un altro piglio e Segrate ha fatto molta più fatica a trovare il canestro. Nel secondo quarto i nostri hanno combattuto su ogni pallone, recuperandone diversi, trovando canestri in transizione, saltando a rimbalzo, difendendo tosto. Sono così riusciti a rosicchiare 9 punti e ad andare all’intervallo sul -10. Nella seconda metà della partite entrambe le squadre hanno pagato il gran dispendio di energie. Segrate ha perso la sua precisione al tiro; i nostri, la velocità necessaria per colpire in entrata e in contropiede. Su questi binari, la partita è stata combattuta ed equilibrata fino alla fine. Continue Reading