U13

Una domenica radiOSA

Un bel “2 su 2” quello centrato dai due gruppi 2005 domenica 5 marzo UISP Virtus Lissone – S.Osa 26 – 68 FIP S.Osa – Azzurri Niguardese 86 – 39

Cominciano i rossi UISP, che impegnati la mattina in una palestrina (campo piccolo e tabelloni di legno old style) a Lissone contro la Virtus (non certo la CAP, migliore espressione del basket lissonese), si trovano di fronte l’avversario più comodo e meno preparato incrociato negli ultimi 2 anni: bravi comunque ad approfittarne, giocando una buona partita sia in attacco che difesa, e mandando a referto tutti i 12 giocatori presenti finiscono nel pomeriggio i gialli FIP, che ospitano Azzurri Niguardese, contro cui giocano in maniera decisamente apprezzabile in attacco (pochi passaggi a vuoto durante i 40’, discrete scelte individuali, anche in questo caso – ed è una costante delle ultime settimane – 12 giocatori a referto con almeno 2 punti, e nel complesso buona circolazione di palla) ma ancora ampiamente rivedibile in difesa (decisamente troppi i punti concessi), fase nella quale si scontano amnesie ed in generale alcune pause di concentrazione che, se non pregiudicanti in partite come quella di ieri, potrebbero essere deleterie quando la posta in palio sarà più alta

Let’s go Osa
(AF)

U13 FIP

Oratorio Cesate – S.Osa 42 – 81

Partita consistente quella giocata dai “gialli” nel pallone presso-statico posto all’interno dello storico Villaggio INA di Cesate

A parte qualche difficoltà nei primissimi minuti e in alcuni tratti del 3.o quarto, i ragazzi hanno provato tutti la difesa a tutto campo con raddoppi, tanto allenata nell’ultimo periodo.
Logicamente si sono visti alcuni errori di posizionamento e di scelta, e qualche lentezza di troppo nei recuperi in area, ma nel complesso l’esperimento ha dato esito più che positivo.

Il fatto che anche i nostri avversari applicassero una difesa simile ha determinato i presupposti per una partita molto veloce e ad alto punteggio, nella quale la nostra buona circolazione di palla in attacco ci ha permesso di segnare parecchio, considerando comunque il livello più che discreto dei nostri avversari.

Bene così

AF

UISP: Osa vs Tuminelli

S.Osa – Tumminelli 27 – 66

ultima partita di campionato del torneo invernale e i ragazzi ospitano la forte Tumminelli, non solo in testa alla classifica UISP, ma, con lo stesso gruppo di 18 ragazzi alternati nei 2 campionati, in testa anche al girone FIP Silver 4; impegno quindi assolutamente duro quello che si prospetta per i ragazzi in maglia rossa

prima parte coerente con le aspettative: la circolazione di palla e la velocità di esecuzione degli ospiti sono veramente “altre” rispetto alle nostre possibilità: 14 – 42 alla pausa lunga….

… ed è qui che, finalmente, all’ultima occasione disponibile, SCATTA QUALCOSA dentro i nostri ragazzi, che vanno nel 3° quarto a sfoderare i migliori 10’ di tutto l’anno: voglia ed energia difensiva + velocità in attacco permettono loro di aggiudicarsi gloriosamente il periodo per 10-6, pur se infine nel 4° tempo si sono rimanifestate le giuste differenze di preparazione, permettendo così ai bianchi di Tumminelli di vincere in scioltezza

ma bravi ragazzi Osa !!
(AF)

OSAL non passa in Murat

S.Osa – Osal Novate 67 – 56

partita “spartiacque” quella giocata ieri pomeriggio dagli U13 contro Osal Novate, sia per il livello degli avversari (squadra ostica per aggressività difensiva e per le qualità tecniche soprattutto di un giocatore, il n.7 Calloni) sia per le numerose assenze a referto tra le fila dei nostri (….. a cui durante la partita si sono ahinoi aggiunte alcune “assenze” dal campo da parte di qualche ragazzo che diremo “non proprio in giornata di grazia”…..);

era importante vincere, sia per spegnere le residue velleità di classifica degli avversari (che avevano perso con scarti minimi sia contro Varedo che contro Desio), sia al contrario per mantenere le nostre medesime speranze (pur sapendo che non ci verranno concessi “passi falsi” nei prossimi week-end agonistici);

missione riuscita, non senza parecchi (e inopinati) patemi per le solite pause di concentrazione che spesso colpiscono i ragazzi, che però nel complesso hanno espresso buone giocate su entrambi i lati del campo, meritando ampiamente la vittoria

Let’s go Osa !!
(AF)

Fatic…OSA

Under 13 rossi-gialli Uisp-Fip

BorgheBasket – Social Osa
60 – 46
Social Osa – Villasanta
67 – 35

Sabato intenso e da “testa-coda” quello disputato dalle due squadre U13 ieri.

Gli impegni programmati (Uisp in trasferta a Borghetto Lodigiano contro i primi in classifica; Fip in casa contro il fanalino di coda Villasanta) suggeriscono al coach un paio di “transfer” tra i due gruppi, per dare maggiore fisicità alla squadra Uisp e maggiori occasioni per farsi vedere a quei ragazzi meno impegnati in Fip.

Ne esce un pomeriggio in cui si accendono ad intermittenza le luci dei semafori rosso e giallo – che coincidenza ! – e raramente scatta il proverbiale “verde”.

Nel complesso è risultata migliore la prestazione Uisp, che, complice anche molte assenze, soffre il maggiore tasso tattico dei lodigiani, ma almeno risponde alla pari sul piano fisico ed atletico, finendo per contenere egregiamente lo scarto del passivo subito.

Partita invece ed appunto dai colori “giallo e rosso” quella Fip, nella quale i ragazzi, presi da eccessi di tensione e poca serenità, riescono anche nella non facile impresa di regalare un quarto ai modesti avversari, portando alla fine a casa di buono obiettivamente solo i 2 punti in classifica.
(AF)

OSA vs Desio 50-55

S.Osa – Aurora Desio 50 – 55

poco dopo la bella vittoria dell’U14 Osa contro i 2005 di Desio, i 2005 Osa hanno affrontato i 2006 della stessa compagine brianzola, ma ahimè con diverso risultato:

buona partenza del primo quintetto (di abitudine solido ed efficace su entrambi i lati del campo), pur privo dei “tentacoli” del suo lungo;
… e come di abitudine secondo quintetto contratto, teso e svagato, che lascia progressivamente il campo agli avversari, capaci di segnare 20 punti (a 7) nel quarto che forse ha deciso la gara;

infatti è una squadra (coach compreso) attonita quella che va alla pausa lunga sotto di 8 dopo aver dominato il 1° quarto (vinto 13-8): attonita anche e soprattutto perché è lo stesso identico film già visto contro Armani 2006 (e tante altre volte);

ad inizio 3° quarto i ragazzi sbagliano l’ “insbagliabile” da sotto per almeno 3-4 minuti, con Desio che raggiunge anche il +12;
a quel punto…… “si riaccende finalmente qualcosa dentro” e riusciamo prima ad impattare la gara e poi addirittura ad andare sopra nel punteggio, complice anche una tripla molto ben tirata;
da lì in poi si va ad elastico, con Desio che si dimostra squadra matura, nonostante l’anno in meno, e punisce con buone percentuali al tiro dalla distanza, aggiudicandosi così nel quarto periodo “game-set-match”

Forza ragazzi !
(AF)

Osa – Leone XIII 48-61

Partita dai tanti volti quella disputata stasera nel “tempio” di via Copernico:
il volto della buona partenza nel 1° quarto (pur senza il mattatore “tentacolare” usato sabato scorso) e chiusura del 2°;
il volto delle lunghe pause di grinta e attenzione, tra la fine del 1° e l’inizio del 2° quarto;
il volto della “sparizione” totale della voglia di lottare nel 3° quarto (consegnato colpevolmente agli avversari, capaci di segnare la bellezza di 25 punti);
il volto di chi entra infine nell’ultimo periodo con la voglia di “vendere cara la pelle”.
E così, pur avendo vinto 2 quarti e pareggiato l’ultimo, il risultato è nel complesso giusto, e punisce gli abituali (ed eccessivi) cali di tensione di un gruppo che comunque pare in crescita e che ha almeno rimediato alla figuraccia patita nel girone di andata.
(AF)

U13 gialli: OSA vs Malaspina 83-38

Seconda uscita di girone per i “gialli”, che rispetto alla partita di giovedì scorso mostrano meglio le trame offensive allenate da tempo in palestra: la palla “si ferma” un po’ meno, le gambe si muovono un po’ di più, ed è così che, almeno a tratti, si riesce ad esprimere quel gioco di tagli in area e di passaggi, che tanto piacerebbe vedere al coach…

Ancora ampiamente rivedibile la fase difensiva, e non tanto per i meccanismi ancora acerbi nel pressing, quanto per i cali di tensione mostrati, davanti ad avversari che, sia pur nei loro limiti soprattutto fisici, sono stati bravi ad approfittarne, costruendo così (a fine primo quarto e per tutto il 4° periodo) dei miniparziali che gli hanno permesso di contenere il passivo.

Ragazzi: sotto a lavorare !!!

AF

Osa vs HYC 52-71

S.Osa – Here You Can 52 – 71

Si torna a giocare in casa dopo l’entusiasmante vittoria di Pavia di 7 giorni prima
Avversari sono i “cugini”, cioè l’altra squadra pavese HYC che abbiamo in girone.

Inizio molto buono, con in evidenza il nostro lungone dai “tentacoli” altrettanto estesi (facile capire di chi si tratti), poi la squadra piomba in uno di quei periodi (purtroppo già visti altre volte) di totale passività di fronte all’aggressività e grinta avversaria: morale dal 9-2 iniziale ci si ritrova 10-20 al 10’ minuto e, soprattutto, 15-40 alla pausa lunga.

Ovvio avvenga così il predicozzo “un tantino” arrabbiato del coach negli spogliatoi.

Aldilà delle parole e dei toni usati, bravi i ragazzi a decidere di tirare fuori tutto quello che avevano dentro e, di fronte comunque a quella che pare essere la 3.a forza del girone, andare a vincere sia il 3° che 4° periodo, riuscendo così a limitare ampiamente il passivo rimediato a metà gara
(AF)

Classificazione U13 Gialli al via!

Azzurri Niguardese – S.Osa 31 – 61

Esordio nella “Classificazione” per la squadra gialla, che incontra in trasferta Azzurri Niguardese.

Volendo subito fare una sintesi: luci e ombre (con prevalenza delle seconde…..) viste le importanti “amnesie” mostrate in campo su entrambi i lati.

Infatti fin dalle prime battute non sembra sufficiente l’energia profusa e questo ha dei chiari effetti nella velocità dei movimenti in attacco (scarsa) e nella reattività difensiva (poco presente).

E così è più per imprecisione al tiro dei nostri avversari, piuttosto che per meriti nostri, che la partita si indirizza subito a nostro favore.

Un cambio di passo si vede finalmente nel terzo quarto, anche se i “gentili contributi” avversari permangono e le nostre percentuali al tiro non ancora soddisfacenti.

Nel complesso i ragazzi sono chiamati, già da domenica prossima (in casa contro Malaspina) a mostrare quello di cui veramente sono capaci
(AF)